Dal Bruco alla Farfalla: come cambiare per essere vincenti superando le proprie credenze limitanti

La vita è un’unica esperienza evolutiva che ci trasporta in un cammino di metamorfosi, esattamente come la farfalla che prima di poter battere le sue ali leggere nell’aria lieve deve strisciare sulla terra come bruco, così l’uomo si trasforma attraversando varie fasi verso nuovi equilibri, spinto da un istinto ancestrale di ricerca di espressione delle proprie massime potenzialità. La manifestazione della propria unicità a volte costa fatica, poiché spesso è difficile liberarsi da schemi che rendono condizionato il modo di comportarsi. Quante volte ci capita di sentirci inadeguati? E poco incisivi? E molto insicuri? Essere vincenti significa sfoderare il proprio talento naturale, le proprie qualità innate, le capacità insite in noi che fanno sentire sempre a proprio agio e allineati con gli eventi che accadono. Quando emozioni, pensieri e fatti concreti coincidono, viviamo nell’armonia di cuore, mente e corpo, e la vera conquista è vincere le proprie limitazioni! Ci addentriamo ora nel fantastico mondo dei Fiori di Bach, evidenziando i 5 rimedi floreali indispensabili in questo processo.


Star of Bethlehem

Gli eventi che si accavallano compongono il susseguirsi di vissuti e rappresentano la nostra storia. A volte capita di percepire un accadimento come trauma e di cronicizzarlo in paura se non viene subito integrato emozionalmente. La Stella di Betlemme è il rimedio che aiuta a superare il blocco donando conforto e sostegno. L’eccessiva vulnerabilità viene trasformata in forza grazie all’accettazione di quanto accaduto, e le emozioni tornano a fluire correttamente.


Chestnut Bud

Quando sembra che tutto vada sempre storto, quando ciclicamente si perpetuano le stesse vicissitudini, quando si ha la tendenza a ripetere sempre gli stessi errori, allora è arrivato il momento di prendere le Gemme di Ippocastano, il fiore che dona la capacità di apprendere dalle esperienze della vita. Inoltre promuove la consapevolezza, la riflessione, favorisce l’attenzione e permette di osservare la realtà così come è.


Honeysuckle

Può capitare di sentirsi ancorati al passato, di vivere di rimpianti per le opportunità perdute e per i sogni non realizzati e di idealizzare quel tempo rifiutando i cambiamenti, le cose nuove. La nostalgia del passato non concede di vivere bene il presente, che è l’unico tempo che abbiamo a disposizione, l’unico da vivere. Il Caprifoglio aiuta ad accettare la trasformazione, a ritornare nel “qui e ora” sconfiggendo la paura del presente, rinnova la voglia di trovare interessi per la vita e per tutto ciò che offre.


Walnut

A volte si avverte una fase di ristagno, un’esitazione che si protrae, una mancanza di spinta a cambiare anche se il mutamento è ormai necessario. La resistenza al cambiamento è data dall’insicurezza per il nuovo, ma anche da un’ipersensibilità al giudizio altrui e questa indecisione provoca inevitabilmente un disagio. Il Noce promuove la realizzazione del proprio progetto di vita, restituendo l’autonomia e la libertà interiore. Favorisce una svolta importante, una rinascita a tutti gli effetti.


Larch

Una buona dose di autostima è spesso l’ingrediente per essere vincenti nelle proprie scelte. A volte però si attraversano fasi in cui è lo scoraggiamento ad essere protagonista, la mancanza totale di fiducia porta ad uno stato di inadeguatezza e si ha così la tendenza ad anticipare l’insuccesso. Il Larice aiuta a prendere l’iniziativa senza paura del fallimento, crea autostima, coraggio e determinazione, favorendo l’auto-realizzazione.


Sara Ravelli

Sara Ravelli, Naturopata, titolo conseguito presso l’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica di Milano, con specializzazioni in Lettura del corpo in Psicosomatica e in Erboristeria stagionale. Consulenza Naturopatica – Tecniche di rilassamento – Tecniche immaginative – Equilibrio alimentare – Consulenza Fiori di Bach – Cristalloterapia – Massaggio Metamorfico – Riequilibrio energetico. Il mio impegno è quello di stimolare ad estrarre il coraggio di percorrere un cammino più vero e libero, allineato alle proprie inclinazioni e talenti, nel rispetto di sé, degli altri e della natura per ritrovare e mantenere l’armonia tra mente e corpo. “La gioia è ritornare a quella profonda armonia di corpo, mente e spirito, che era tua alla nascita e che può essere tua di nuovo. Quell’apertura all’Amore, la capacità di sentirsi Uno con il mondo intorno a te, è ancora dentro di te” Deepak Chopra

Articoli correlati